Vanità

Il gambero arlecchino






Nobel medicina 2012

Gordon è il padre della clonazione, Yamanaka ha invece trovato una soluzione per ottenere staminali senza ricorrere ad embrioni; viene così risolto uno degli ostacoli etici alla sperimentazione sulle staminali.

Meglio tardi ...

Barbara McClintock (1902–1992), negli anni cinquanta, studiando il mais, scoprì i trasposoni, porzioni di DNA in grado di spostarsi da un cromosoma all'altro; per tale scoperta nel 1983 ottenne il Nobel per la medicina, a dimostrazione che il merito e le idee prima o poi vengono riconosciuti. Peccato avesse più di 80 anni.

Mappa del sito

Home

Biologia

Geog. Generale

Chimica

Tabella Elementi per Z
Capire la mole Alun_1 ; Insegn_2
Mole: esercizi
Meccanica quantistica - 1 - 2 - Bohr
Lezioni varie Lezioni_1 ; ; Lezioni_2
Sistema periodico doc_1 ; Tabella
Legami: esercizi
Nomeclatura: teoria 1; teoria 2
Nomenclatura: esercizi 1; esercizi 2

Download

Scarica gratis lezioni, approfondimenti, materiali e software didattici, test e compiti di geografia generale, chimica e biologia.


Area studenti

Inserisci la password:

DARWIN: tutto sulla VITA.

il viaggio alle GALAPAGOS.



Darwin: la teoria dell'evoluzione.

Cent'anni fa  la storia dell'evoluzione, secondo la quale tutti gli esseri viventi derivano da un comune progenitore e sono quindi prodotto di una selezione naturale, scosse il mondo scientifico. Il genio che l'aveva formulata con sistematiche osservazioni e profondissimi studi, l'inglese Charles Darwin, si trovò al centro di roventi polemiche, di entusiastici consensi, di irrisioni e di esaltazioni.

1- In alto, ritratto del 1840 di Darwin a 31 anni, eseguito da George Richmond e conservato a Down House; a sinistra: vignetta satirica.


2- la casa di Down House dove visse gli ultimi 40 anni della sua VITA.


3- il brigantino Beagle sul quale Darwin si imbarcò per il VIAGGIO

A sinistra: Darwin a 44 anni, all'epoca della pubblicazione del lavoro sui Cirripedi del 1853, che ebbe un grande successo e sotto l'ultima fotografia di Darwin, eseguita da Herbert Rose Barraud nel 1881).

L'origine delle specie.

Dal 1859, l'anno in cui L'ORIGINE DELLE SPECIE vide la luce, anche la strada di discipline lontane dalla Biologia, come l'Archeologia, l'Astronomia o l'Antropologia, è stata irrevocabilmente segnata. Tutto il nostro modo di pensare è stato direttamente o indirettamente influenzato da questo capolavoro, cosicché oggi una classificazione delle specie ancora bisognosa dell'ipotesi della creazione divina (ossia dal nulla) non potrebbe più essere accettata; il merito è della 'plausibilità' delle tesi di Darwin, le prime in assoluto ad aver offerto gli schemi scientifici per unificare i vari campi della «storia naturale».
Ecco, sull'opera, due commenti:
E. MAYR
A. BERNARDESCHI.

Alla luce di tutto ciò, l'evoluzionismo darwiniano resta un acquisto irreversibile della nostra cultura e le sue 'verità' rimarranno al di là di ogni perfezionamento che la scienza potrà apportarvi nel tempo. Esse rimarranno anche perché sono il frutto di una mente straordinaria, che ha vissuto fino in fondo un'avventura fatta di emozionanti scoperte e di dubbi inquietanti, di eredità del passato e di grandi intuizioni del futuro. (Da: G. Montalenti, copertina de l'Origine delle specie, 1967)

Linneo, Buffon, Lamarck e Cuvier.

Tra i precursori spiccano Linneo e Buffon; il primo precisa e definisce il concetto di specie immutabile nel tempo, l'altro, alzando l'età della Terra, sottintende la possibilità di cambiamenti delle specie in tempi lunghi. Lamarck sostiene, invece, due idee: l'ereditarietà dei caratteri acquisiti, cosa per cui è ancora oggi negativamente ricordato, e la spinta interna alla perfezione.

Creazionismo.

Nell'origine delle specie Darwin analizza il pensiero dei suoi precursori, dai Greci in poi, soffermandosi su due opposte teorie: il creazionismo, cosí com'era inteso prima di lui, e l'evoluzionismo, cosí com'è stato formulato da lui stesso.

Neodarwinisti a confronto

Stephen J. Gould (1941-2002).

Biologo, paleontologo e divulgatore, si è espresso contro razzismo, pseudoscienza e insegnamento del creazionismo. Con N. Eldredge sviluppò la TEORIA DEGLI EQUILIBRI PUNTEGGIATI secondo la quale i cambiamenti evolutivi avvengono in tempi brevi su scala geologica sotto l'impulso di stress ambientali, separati da lunghi periodi di stabilità evolutiva.

Ernst Mayr (1904 – 2005).

E' stato biologo, genetista e storico della scienza tedesco naturalizzato statunitense. E' considerato uno dei massimi studiosi dell'evoluzione animale, in particolare dei meccanismi della speciazione, cioè della differenziazione di due specie da una specie genitrice.

Personaggi

Jacques Monod: Il Caso e la Necessità. È il libro che ha suscitato nel mondo scientifico e filosofico il più vasto dibattito dopo l'Origine della specie di Darwin. Muovendo dalle ultime scoperte della biologia molecolare e del DNA, è dedicato non solo ai biologi, ma a tutti coloro che si interessano alle prospettive più originali della cultura moderna e ai rapporti delle scienze della vita con il pensiero filosofico. . Recensione del libro.

Sociobiologia.

L'eugenetica. Implicazioni sociopolitiche della teoria di Darwin nell'ideologia di fine 800; giustificazione del razzismo e delle diseguaglianze sociali.

Linguaggio, intelligenza, genetica: quanto contano i geni e quanto l'ambiente per le abilità cognitive superiori come quella lessicale?

Criminalità e pazzia nella società di fine ottocento: l'influenza dell'ambiente e dei geni sul comportamento criminale.